D2H – Vaccinazione antinfluenzale a domicilio

Hai acquistato il vaccino antinfluenzale e hai bisogno che ti venga somministrato?

La procedura corretta prevede che sia un medico a fare l’iniezione, il medico di base solitamente, ma se per comodità vuoi ricevere un medico privato a domicilio utilizza il conveniente servizio D2H.

Il Servizio D2H è semplice e veloce:

  1. Scegli il Medico più vicino a te tra coloro che pubblicano le tariffe: Visita domiciliare e Ricetta.
  2. Seleziona la tariffa “Ricetta Medica” e invia gratuitamente il modulo di richiesta.
  3. Sarai contattato telefonicamente dal Medico per fissare i termini del servizio.

Ricordiamo che quest’anno l’influenza stagionale sarà la peggiore degli ultimi dieci anni e che la campagna vaccinale proseguirà sino a fine dicembre. Il Ministero della Salute raccomanda l’avvio tempestivo della vaccinazione antinfluenzale, offerta in modo gratuito alle persone che rientrano nelle categorie a rischio.

Il vaccino antinfluenzale è comunque indicato a tutti i soggetti che desiderino evitare la malattia, previo il parere del proprio medico.

dottoreadomicilio.it

 

Perché quest’anno l’influenza sarà più aggressiva

Attenzione all’influenza 2018, gli esperti parlano di un’ondata aggressiva, la peggiore degli ultimi dieci anni. Ne hanno fatto l’esperienza gli australiani dove il picco è appena passato e l’inverno sta finendo.

Quest’anno in Australia il numero delle visite mediche per influenza hanno registrato un aumento del 50%. Alcuni universitari hanno attribuito la causa alla minore efficacia del vaccino. Infatti, i dati preliminari indicano che la percentuale di efficacia del vaccino è scesa al 15/20 per cento, contro una media negli ultimi 10 anni del 40/50%. Purtroppo il vaccino viene prodotto molti mesi prima della stagione influenzale, e i ceppi su cui si basa, possono a volte non essere in corrispondenza con i ceppi di virus circolante.

Questa è una ragione in più per vaccinarsi. Infatti, il Ministero della Salute raccomanda l’avvio tempestivo della vaccinazione antinfluenzale a tutti i soggetti di età pari o superiore ai 65 anni, alle donne in gravidanza nel secondo e terzo trimestre, ai pazienti a rischio come bambini con malattie croniche, agli immunodepressi e a tutti gli operatori sanitari che hanno contatto diretto con i pazienti a più alto rischio di acquisizione/trasmissione dell’infezione.

Il vaccino antinfluenzale è comunque indicato a tutti i soggetti che desiderino evitare la malattia, previo il parere del proprio medico.

dottoreadomicilio.it