Pressione arteriosa: Dottore a domicilio risponde

Dottore è grave ? Cosa devo fare ?

La pressione arteriosa è la risultante di diversi fattori legati alla circolazione del sangue nel corpo. La forza di contrazione del cuore, la frequenza cardiaca, le resistenze periferiche (le arterie sono indurite), l’attività del sistema nervoso vegetativo e la quantità globale di sangue (volemia in gergo medico) sono tutti elementi che concorrono a determinarne il valore. E’ intuitivo e dunque facilmente comprensibile che con l’età molti di questi elementi possano essere disfunzionali e pertanto indurre ipertensione arteriosa.

Quali sono i valori normali ?

 In generale, gli esperti concordano nel definire ipertensione la situazione in cui i valori della pressione sistolica (la “massima”) siano superiori a 140 mm Hg e quelli della pressione diastolica (la “minima”) siano superiori a 90 mm Hg.

Quando consultare il medico ?

In tutti i casi in cui la pressione é più alta dei valori di riferimento dopo qualche misurazione ripetuta (magari in Farmacia) ad orari diversi in 2-3 giorni di seguito. Il medico potrà verificare i valori di pressione, consigliare eventuali esami (ecografia del cuore, dei reni, ecc.) ed eventualmente prescrivere una terapia.

Esistono rimedi della nonna ?

 I rimedi della nonna esistono e sono fondamentali. Una regolare stile di vita è alla base di un metabolismo corretto e di valori pressori accettabili. Ecco alcuni fondamentali principi:

  • Avere un peso ideale (ogni Kg perso riduce la pressione di 1 mm Hg…)
  • Fare attività fisica
  • Non fumare
  • Ridurre il sale (attenzione molti alimenti contengono molto sale « nascosto », ad es. gli insaccati)
  • Ridurre il consumo di alcolici
  • Dormire almeno 7-8 ore per notte

 

D2H – Dottore a domicilio, è il nuovo servizio che ti permette, ovunque tu sia, di localizzare il Medico più vicino a te! D2H – Dottore a domicilio, un Medico a domicilio sempre disponibile.

www.dottoreadomicilio.it

 

Ho dolore al torace: Dottore a domicilio risponde

Dottore è grave ? Cosa devo fare ?

Per dolore toracico si intende una sindrome , caratterizzata da sensazioni dolorose localizzate fra il collo e la linea ombelicale.  Il dolore toracico rappresenta  una delle cause più frequente di consultazione del medico, sia al domicilio che in ospedale, ed un sintomo tra i più importanti e complessi del nostro organismo. La complessità di questo sintomo risiede nel fatto che molti organi sono all’interno della zona toracica, basti pensare a cuore, polmoni, esofago, muscoli, costole, tendini, nervi, ecc. La diagnosi dell’origine del dolore è dunque frutto di un articolato ragionamento medico che tiene conto del tipo di dolore, dell’irradiazione, della durata e dei sintomi associati oltre che delle caratteristiche individuali di ciascun paziente.

Quali possono essere le cause ?

Molti di coloro che soffrono di male al torace temono un infarto tuttavia il dolore toracico può avere molte altre cause diverse, spesso non sono pericolose, ma talvolta anche gravi o addirittura letali.

Origine cardiaca

  • Angina pectoris
  • Infarto miocardico acuto
  • Stenosi aortica
  • Prolasso della mitrale
  • Pericardite (infiammazione della membrana attorno al cuore)
  • Aneurisma cortico

Origine polmonare

  • Embolia polmonare
  • bronchite
  • Pneumotorace
  • Pleurite
  • Neoplasie pleuro-polmonari

Origine gastrointestinale

  • Esofagiite
  • Ernia iatale
  • Ulcera
  • Pancreatite
  • Colecistite, colelitiasi

Altre cause

  • Dolore muscolare
  • Crampo intercostale
  • Fratture
  • Nevralgia erpetica,
  • Origine funzionale
  • Sindromi ansiose

Quando chiamare il medico ?

E’ consigliabile chiamare il medico nel caso in cui il dolore si presenti come una forte pressione o sensazione di costrizione, duri più di 15 minuti, si irradi verso braccia, schiena o mascella.

Nel caso sia accompagnato da mancanza di fiato, nausea, sudorazione o tosse con sangue chiamare immediatamente  il 118 !

http://www.dottoreadomicilio.it

 

Ho il mal di pancia: Dottore a domicilio risponde

Dottore è grave? Cosa devo fare?

Il mal di pancia, in gergo medico « dolore addominale acuto» o addome acuto », è un sintomo importante che può sottendere molteplici patologie. Nei bambini spesso è sinonimo di colica addominale ovvero una contrattura benigna dell’intestino secondaria a una modesta infiammazione o sub-ostruzione. Esistono tuttavia molteplici patologie, alcune anche gravi, che possono presentarsi con dolore addominale. Eccone un elenco sintetico:

  • Appendicite acuta
  • Péritonite
  • Diverticolite
  • Infarto intestinale (raro nei bambini)
  • Ostruzione intestinale
  • Colecistite acuta
  • Rottura splenica
  • Infarto della milza
  • Pancreatite acuta
  • Perforazione di un viscere cavo
  • Gravidanza ectopica
  • Salpingite
  • Torsione di cisti ovarica
  • Rottura di aneurisma aortico a sede addominale

Quali sono i campanelli d’allarme (i segnali che devono sempre suggerire di contattare il medico) ?

In primo luogo l’intensità del dolore, ma anche la presenza di svariati sintomi associati al dolore quali:

  •    vomito
  •    diarrea o alvo chiuso a feci e gas
  •    febbre
  •    pallore importante
  •    blocco urinario
  •    singhiozzo
  •    cute fredda e sudata
  •    cianosi peri-orbitaria (occhiaia marcate)
  •    labbra secche
  •    tachicardia (battito accelerato) e/o tachipnea (respiro accelerato)
  •    addome duro/contratto e non trattabile
  •    paziente immobile e sofferente.

Esistono rimedi della nonna ?

In caso di dolore addominale è raccomandabile mantenere l’addome al caldo, massaggiare dolcemente l’addome per favorire il transito, seguire una alimentazione rigorosamente « in bianco » evitando bevande gassate.

D2H – Dottore a domicilio, è il nuovo servizio che ti permette, ovunque tu sia, di localizzare il Medico più vicino a te! D2H – Dottore a domicilio, un Medico a domicilio sempre disponibile.

www.dottoreadomicilio.it

Calcoli renali: Dottore a domicilio risponde

Dottore è grave ? Cosa devo fare ?

I calcoli renali, più correttamente la calcolosi delle vie urinarie, è una condizione clinica dolorosa dovuta alla presenza di uno o più calcoli che, date le loro dimensioni, ostruiscono le cavità escretrici del sistema urinario (dal rene, ai calici, alla uretra). La conseguenza è uno spasmo (colica dolorosa) della muscolatura intrinseca delle vie urinarie che, aumentando la peristalsi, cerca di espellere il calcolo che ostacola il passaggio dell’urina.

La calcolosi delle vie urinarie è una condizione clinica molto frequente ed una delle prime cause di ricorso al medico in urgenza.

Quali sono i sintomi tipici?

Il sintomo cardine è il dolore. Il dolore è di tipo intermittente (cioè a fitte) alla schiena che si irradia dal fianco all’inguine o alla coscia o ai genitali.

Possono accompagnare altri disturbi quali:

  • stimolo urinario anormale
  • sangue nelle urine
  • malessere, nausea, vomito, sudorazione intensa, pallore

E’ bene sapere che più’ del 90% dei calcoli di piccole dimensioni (cioè con diametro inferiore ai 5 mm) tendono a risolversi spontaneamente attraverso la minzione, tuttavia di fronte a una calcolosi delle vie urinarie è sempre bene sentire il parere del medico per scongiurare il rischio di complicazioni quali infezioni o compromissione della funzionalità renale.

Esistono rimedi della nonna ?

La misura più importante per prevenire e/o rimediare la calcolosi è l’idratazione con almeno 2 litri di acqua al giorno. Naturalmente il riposo e il contatto con una borsa di acqua calda sulla zona dolente possono aiutare durante una colica.

In caso di colica renale è sempre raccomandato sentire il parere del medico.

Il medico potrà somministrare farmaci per ridurre il dolore, l’infiammazione e per accelerare l’espulsione del calcolo. Spesso sono indicati accertamenti supplementari come esami del sangue, TC o ecografia delle vie urinarie per individuare la causa e/o la sede di ostruzione. In alcuni casi può’ essere indicato il ricovero sia a fini diagnostici che terapeutici.

D2H – Dottore a domicilio, è il nuovo servizio che ti permette, ovunque tu sia, di localizzare il Medico più vicino a te! D2H – Dottore a domicilio, un Medico a domicilio sempre disponibile.

www.dottoreadomicilio.it